27 gennaio 2015. Il Giorno della Memoria al Bookstore

villette-di-ebensee27 gennaio 2015,  ore 18,00
Il Giorno della Memoria
al Nardini Bookstore

Luca Bufano presenta il libro
Le villette di Ebensee, le piscine e i cavolfiori di Mauthausen
un diario di viaggio nei campi di concentramento, di Luciano Celi

Il libro nasce dall’esigenza di raccontare a un’adolescente la pagina più drammatica del secolo scorso in Europa: lo sterminio di massa nei campi di concentramento. Il pretesto è stata una visita al campo di Mauthausen e ai sottocampi di Ebensee e Gusen. Un viaggio metafisico nelle letture “obbligatorie” che quella vicenda ha imposto alle nostre coscienze; un viaggio fisico nello sconcertante senso di oblio che regna nei pressi dei campi, luoghi “naturalmente sacri” per il sacrificio delle molte vite che lì è avvenuto.
Luca Bufano ne parlerà con l’autore, Luciano Celi, martedì 27 gennaio alle 18,  in libreria.

Questa breve cronaca di viaggio aveva l’originario intento di far comprendere come, pur senza addossare colpe in maniera ingiustificata, vi sia (stata) una sorta di continuità tra quel che accadde nei pressi dei campi di  annientamento quando erano in funzione – una sorta di generalizzata e deliberata disattenzione agli avvenimenti da parte della popolazione civile che in quei luoghi viveva – e “l’atteggiamento urbano”, architettonico che, visitando oggi i campi di concentramento e i suoi dintorni, vi si riscontra.
Mauthausen – al di là dei (sacri) confini del campo – è un luogo residenziale, così come lo è Ebensee, in cui per altro si gode di un gradevole paesaggio e un lago, e con difficoltà (a meno di non avere una guida come Giancarlo
Bastanzetti) si comprende cosa accadde, dove esattamente, e come. Tutto come nulla fosse successo. Questo è sconcertante.
(dalla quarta di copertina)

Luca Bufano (Firenze, 1955) è docente di Letteratura Italiana alla sede fiorentina della Florida State University. Dopo la laurea si è spostato negli Stati Uniti, dove ha lavorato come giornalista e docente, conseguendo il Ph.D. all’Università del Connecticut. Nel 2004 è tornato in Italia e ha proseguito la sua carriera accademica e di ricerca, soprattutto su un autore “resistenziale”, Beppe Fenoglio, del quale, per i tipi di Einaudi, ha curato Lettere. 1940-1962 (2002), Una crociera agli antipodi (2003) e Tutti i racconti (2007).

Luciano Celi (Pinerolo, 1970) si è laureato in Filosofia della Scienza all’Università di Pisa e lavora nell’ambito della comunicazione scientifica al Cnr di Pisa. Ha all’attivo diversi libri, tra i quali La valigia di Aristotele. Concetti, prototipi, orsi bianchi & lavatrici (Aracne, Roma 2008), Materiale resistente. Il periodo 1943-45 oggi, tra storia e letteratura (Società Editrice Apuana, Carrara 2009) e Gettar luce nell’oscuro laberinto.
Arte, letteratura, scienza in Galileo Galilei (Aracne, Roma
2010). La sua pagina web è www.lucianoceli.it.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ATTENZIONE Questo sito utilizza i cookie per le proprie funzionalità, per ricordare le tue preferenze e per altri scopi. Navigando in questo sito acconsenti automaticamente all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui.

Powered by WordPress Popup