“Il Portagioie” e la musica di Alessandro Moschini al Bookstore

portagioieSabato 31 gennaio, ore 18,45

Presentazione del romanzo giallo
IL PORTAGIOIE
di Alessandro Moschini.

Relatrici
Annamaria Dulcinea Pecoraro & Marialuisa Brunetti

Tema musicale a cura di 41Bis acoustic duo (Alessandro Moschini &Giuseppe Mesiti)

Sarà presente l’autore.

Brevi capitoli, nei quali, con un linguaggio essenziale, che non concede spazi a inutili indugi e divagazioni, l’autore narra una storia e lo fa in modo diretto. Pochi e incisivi i personaggi, con ruoli inequivocabili e pochi i luoghi di ambientazione dei fatti: anche in tutto questo si nota una essenzialità di scelte “operative”, in cui Alessandro dimostra di saper puntare direttamente all’obiettivo prefissato.
Il versante narrativo scelto va in direzione del genere giallo, ma agli ingredienti tipici del genere – come per esempio la suspense e l’inchiesta poliziesca intorno al ritrovamento di un cadavere -, Alessandro ne introduce altri: l’amore di Claudio (il protagonista) e Jennifer, il rapporto di affetti, cure e attenzioni di Claudio verso il padre Adelmo e la sorella Sara, l’amicizia con Roberto e con Sky, un docile cagnolone tutto bianco, goloso di coccole e di biscotti ed infine il legame del protagonista con la propria madre Marta, legame per nulla affievolito nonostante gli anni passati dalla sua morte, che si manifesta anche attraverso quella reliquia, il portagioie ritrovato, che le era appartenuto. Quindi un ampio spettro narrativo, in cui Alessandro rivela capacità e versatilità per mettersi in gioco.
La lettura del testo procede veloce, senza intoppi, quasi che l’autore abbia voluto semplificare il compito al lettore, dato che il caso da risolvere risulta complesso e quando si perviene alla soluzione, questa sorprende alquanto così come sorprendono alquanto le modalità di approccio al caso, in cui l’ingrediente del paranormale – infatti il portagioie è l’oggetto misterioso che aiuterà il protagonista a risolvere la vicenda – diviene essenziale e funzionale.
dalla Prefazione di Carmine Valendino

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ATTENZIONE Questo sito utilizza i cookie per le proprie funzionalità, per ricordare le tue preferenze e per altri scopi. Navigando in questo sito acconsenti automaticamente all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui.

Powered by WordPress Popup